Medicina Alternativa

Alla Medicina Alternativa possono ricorrere adulti e bambini per la cura dei disturbi di piccola e media entità. La Medicina Alternativa è un insieme di pratiche naturali che rientrano nella categoria delle pratiche non convenzionali, perchè, nonostante spesso si siano rivelate molto efficaci nella cura delle patologie del nostro organismo, ad oggi non ne è stata ancora dimostrata l’efficacia scientifica.

Il successo della Medicina Alternativa, con buone probabilità, è rinvenibile nella necessità di curarsi cercando di ridurre al minimo l’uso di farmaci di sintesi che, con le loro molecole chimiche, possono causare numerosi effetti collaterali sui Pazienti che li assumono.

Rientrano nella categoria della medicina alternativa l’Aromaterapia, la Naturopatia, la Fitoterapia, l’Ayurveda, l’Omeopatia e la Floriterapia.  

I servizi offerti

  • Omeopatia
  • Omotossicologia (Omeopatia anti-omotossica)
    La visita Omotossicologica prevede una anamnesi approfondita che, insieme alla visita clinica, permette di ricavare una visione completa dello stato generale del Paziente, per poi inquadrare i sintomi secondo la “Tavola delle Omotossicosi” e impostare poi una terapia che stimoli la risposta immunitaria dell’organismo attivandone il processo di autoguarigione.
  • Test Kinesiologici e Vega Test per intolleranze Alimentari
    I Test Kinesiologici valutano la forza di alcuni muscoli permettendo così di diagnosticare carenze o eccessi di energia, ovvero delle disarmonie in grado di creare disfunzioni o malattie.
    Il Vega Test viene eseguito con un apparecchio elettronico che interagisce attivamente e passivamente con l’organismo umano per fornire dei dati su certi disturbi degli organi (pancreas, fegato ecc.) oppure su varie forme di alterata tolleranza ai cibi.
  • Tecnica di Integrazione Neuro-Emozionale (NEI)
    Consiste in una serie di tecniche che includono la Kinesiologia e moderni metodi di visualizzazione e di incremento dell’autostima. Attraverso queste tecniche è possibile far rivivere all’emisfero destro del cervello, sede delle emozioni, un’emozione vissuta e registrata nel cervello limbico (il cervello animale, l’inconscio) e rendere partecipe di questa emozione l’emisfero sinistro, sede della razionalità.

Dott. Riccardo Pagella