Podologia

La Podologia è quel ramo della medicina che si occupa dello studio, della prevenzione e della cura delle patologie che interessano il piede, cosiddette podaliche.
Oltre ad occuparsi di verruche, micosi, ipercheratosi e tutte le malattie che possono affliggere i piedi, la Podologia interviene anche in sinergia con altri Specialisti in caso di disturbi diabetici, reumatici, arteriopatici, neuropatici e di altro tipo, e può utilizzare ortesi, apparecchi correttivi applicabili agli arti ma non sostitutivi degli stessi.

Sotto il profilo anatomico, malgrado l’apparenza prevalentemente scheletrica, il piede comprende molti tessuti organici, tutti in grado di provocare sofferenza o di essere sede di una malattia. Soprattutto sul piano funzionale, il piede ha qualità fisiologiche e attitudini statiche e dinamiche eccezionali, che permettono numerose attività fondamentali e strettamente legate al benessere fisico.

La visita podologica comprende:

 

  • un momento valutativo: la valutazione del piede si basa innanzitutto su una valutazione morfologica e biomeccanica sulle impronte di carico, sull’angolo di appoggio e sull’assetto posturale del piede e in particolare da un’esame baropodometrico dell’appoggio che consente la lettura di problemi statici e dinamici.

  • un momento terapeutico: molto importante nel caso di patologie localizzate e risolvibili in ambito ambulatoriale e, ovviamente a seconda della terapia, può estendersi a visite successive.

  • un momento informativo: a supporto e integrazione della terapia, ma in generale per fornire al Paziente la migliore consapevolezza della gestione del “sistema piede”.

Dott. Massimo Carsano